Scuole aperte d’estate

Da “IL CENTRO” domenica 7 novembre 2021:

Si conclude con una festa, questa mattina dalle 10 alle 13, “Questa scuola è un bene comune”, realizzato nei mesi estivi negli spazi all’aperto dell’Istituto comprensivo Pescara 1 diretto dalla preside Teresa Ascione. Il progetto, nato dalla collaborazione tra il Comprensivo Pescara 1, il dipartimento di Architettura di Pescara e numerose associazioni del terzo settore aderenti al Tavolo della Ludoteca, si è svolto dalla seconda settimana di luglio fino alla prima metà di settembre, con laboratori didattici, workshop partecipativi ed eventi culturali nei cortili della scuola media Foscolo, in viale Einaudi. Una scuola che è dunque rimasta aperta anche nella stagione estiva, come “comunità educante”, utilizzando il sostegno economico del programma ministeriale Piano scuola estate del Ministero dell’Istruzione. In particolare, il progetto ha visto l’accesso e l’uso pubblico dei cortili scolastici e degli spazi aperti, attraverso una rassegna di attività didattiche, ludiche e di eventi a carattere culturale (cinema, teatro, musica, autocostruzione di piccole architetture a supporto degli spazi pubblici), dando così continuità alle altre iniziative già avviate grazie alla collaborazione tra la scuola, i dipartimenti universitari e le associazioni del terzo settore che animano il Tavolo della Ludoteca, organismo recentemente costituito per la coesione sociale e la rigenerazione urbana delle periferie di Pescara, nei quartieri Rancitelli, Villa del Fuoco, San Donato, Fontanelle. Il progetto ha visto la partecipazione dei docenti dell’Istituto Comprensivo Pescara 1, NegroMarinelli e Cafarelli; dei professori del dipartimento di Architettura e degli altri dipartimenti universitari coinvolti nel progetto First (Centro di Formazione all’Insegnamento), Piero Rovigatti, con Ludovica SimionatoFrancesca Caiafa e Federica Di Giambattista; della Didattica teatrale con Serenella Di Michele, Anna Zavatta e Beatrice Pietrolungo; la Polisportiva Yale Pescara con Andrea De FanisLuigina e Dario de Remigis per Arte del teatro; ) Francesco Calandra e Maria Grazia Liguori con Garage-Lab; Hub-C (Giovanna RomanoValerio Spezzaferro, Federica Maria D’AmatoValentina BonaccioDomenica Maria Imperato con Hub-C; Lucia Zappacosta di Metro Olografix; il Deposito dei segni di Cam Lecce e Jörg Grünert del Deposito dei Segni e, per la Caritas, Barbara MaglianiLuigina TartagliaVeronica Perrotti.